Alpenwald s.r.l. Trento impresa forestale Produzione e vendita Cippato e Biomassa

Vai ai contenuti

Menu principale:



Biomasse:     la Natura

     al nostro servizio



Con il termine di biomassa si intende un materiale di natura vegetale che non ha subito nessun trattamento o condizionamento chimico. In questa definizione rientrano una enorme quantità di materiali, molto differenti tra loro, ma tutti aventi in comune una matrice di origine organica. Le biomasse rientrano fra le fonti rinnovabili poiché la CO2 emessa per la produzione di energia non rappresenta un incremento dell’anidride carbonica presente nell’ambiente, ma è la medesima che le piante hanno prima assorbito per svilupparsi e che alla loro morte tornerebbe nell’atmosfera attraverso i normali processi degradativi della sostanza organica.
Le tipologie più importanti di biomassa per i progetti Alpenwald sono la racolta di refili e scarti di legno da scarto, dedicate a scopo energetico, materiali di origine forestale e manutenzione del verde pubblico.



La nostra energia

da fonti rinnovabili



Una fonte energetica è rinnovabile se si riproduce continuamente o in tempi brevi. Infatti il petrolio pur avendo la stessa origine organica, non è annoverata tra le fonti rinnovabili, a causa dei lunghi periodi necessari alla sua rigenerazione. La biomassa invece è coltivata e raccolta in modo continuo e ha tempi di riproduzione molto brevi (SRF: short-rotation-forestry). Per sua natura biologica l’energia da biomasse è completamente pulita con processi di produzione che hanno un impatto assolutamente trascurabile sull’ambiente e l’atmosfera. L’origine di questo combustibile è completamente tracciabile in quanto reperito nell’ambito di filiere dedicate.

Benefici e vantaggi

                a costo zero per l'ambiente
                        

Ogni pianta può essere considerata come una sofisticata forma di accumulo di energia solare, necessaria per trasformare, attraverso la fotosintesi, l’anidride carbonica presente nell’aria e le sostanze nutrienti del terreno in materiale organico utile alla crescita. Se non  altrimenti valorizzata alla fine del proprio ciclo vitale, con la decomposizione, la pianta rilascia l’energia accumulata sotto forma di calore e gas serra, principalmente metano e CO2.

Utilizzare le biomasse per produrre l’energia elettrica consente l'estrazione dell'energia immagazzinata prima che si disperda con la decomposizione. Così si produce la stessa quantità di anidride carbonica che la pianta aveva acquisito durante il suo ciclo vitale e si evita l’emissione di metano, che ha un effetto di gas serra circa 20 volte maggiore della CO2.
Quindi l’aumento di anidride carbonica nell’atmosfera a seguito di questo processo è pari a zero.




Produciamo Energia Pulita



Una sostanziale diminuzione dell’emissione di gas serra. Nessun inquinamento da zolfo, piombo o altre sostanze nocive. Protezione delle acque dall’inquinamento da nitrati Salvaguardia e consolidamento del territorio Un nuovo impulso al comparto dell’agricoltura locale.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu